Visite: 5966

Come emerge anche dalle fonti Invalsi, la maggior parte degli alunni delle sedi di Caprarola e Montalto di Castro proviene da un contesto socio-economico piuttosto svantaggiato che spesso non è in grado di supportare la formazione sociale e civile degli alunni. Il livello culturale delle famiglie degli alunni è medio-basso con un’alta percentuale di titoli di studi non superiore all'obbligo scolastico. A causa di ciò non sempre è stato possibile un elevato coinvolgimento dei genitori nelle attività organizzate dalla Scuola. Gran parte dei nostri allievi risente delle dinamiche in atto a livello nazionale, tipiche di un periodo di cambiamento.
All'interno dei vari nuclei familiari, infatti, alla crisi economica, si accompagna un sensibile impoverimento delle risposte ai bisogni di affetto, di partecipazione, di relazione, di affermazione, di identità ed autonomia dei propri figli. Condizionati da mass- media, videogiochi e social network, i ragazzi fanno sempre più fatica a distinguere il reale dal virtuale, i valori dai disvalori, manifestando comportamenti segnati da irritabilità, irrequietezza e difficoltà ad organizzare in modo razionale e funzionale il proprio spazio e il proprio tempo. In alcuni casi il contesto socio-economico di provenienza degli studenti ha un'incidenza sugli esiti scolastici, mancando quelle aspettative familiari di successo scolastico e di supporto ai processi educativi formali. Rilevante è il numero di studenti disabili e affetti da DSA, per i quali vengono attivati ogni anno progetti di inclusione. E' presente una percentuale di alunni stranieri con un buon grado di integrazione nel territorio e all'interno della popolazione scolastica. Questa presenza di alunni stranieri se da un lato è vissuta come opportunità di arricchimento per l’intera comunità scolastica e di continuo confronto di valori e atteggiamenti, dall'altro richiede l’impegno dell’Istituto in tutte le sue componenti per favorire un positivo confronto tra gli alunni, di qualunque sia la provenienza, avendo come obiettivi l’integrale formazione di ciascuno di loro come persona e la costruzione di una ben regolata società multietnica. Grande opportunità è costituita dall'elevato rapporto docente/discente (legato anche alla compresenza dei docenti tecnico-pratici) che consente di lavorare nelle classi sviluppando attività laboratoriali e in piccoli gruppi.

Opportunità offerte dal territorio

Il dipartimento economico del territorio è piuttosto eterogeneo con la presenza di più settori produttivi a carattere artigianale o di piccola impresa. Presente anche l'attività turistica con il suo indotto. Le aziende del territorio sono attente alla nostra realtà scolastica e accolgono con grande disponibilità i nostri alunni in attività di PCTO. Un nutrito numero di ex alunni mantiene rapporti professionali con l'istituto. Diversi sono i contesti e i bisogni presenti nella sede di Vetralla dove il contesto socioeconomico di provenienza degli studenti risulta complessivamente medio alto e bassa è l'incidenza degli studenti stranieri con cittadinanza non italiana. Non sono presenti in tutto l'Istituto alunni con grave svantaggio socio-economico, ad eccezione di pochi con disagio familiare scaturito dalla separazione dei genitori o da morte prematura del genitore lavoratore. In generale, pertanto, il contesto socio-economico risulta in grado di supportare la formazione sociale e civile della grande maggioranza degli studenti.

Torna su